Garosio (Colpack) primo nella Ciriè – Pian della Mussa

Prima vittoria stagionale per lo scalatore bresciano Andrea Garosio, che ha regalato
al formidabile squadrone lombardo della Colpack il trentatreesimo successo
dell’anno nella 51a edizione della Cirie-Pian della Mussa.
Garosio aggiunge così il proprio nome nel ricco albo d’oro a quello di illustri vincitori
come Stefano Garzelli. Edizione speciale questa della classica corsa per scalatori
dilettanti elite, nobilitata dalla presenza di ben 102 corridori in rappresentanza
anche di numerose formazioni straniere e per essere intitolata a Pierangelo Sasso,
speaker, giornalista e grande dirigente del team organizzatore, il GS Brunero di
Ciriè;. In suo onore è stato osservato un minuto di silenzio prima del via.
Velocità da capogiro nella fase iniziale prevalentemente pianeggiante nel circuito
attorno a Ciriè, dove il gruppo non concedeva spazio, fino all’attacco risolutivo di 25
battistrada.

OrdineArrivo_PdM2017.pdf
La compattezza dei fuggitivi (vantaggio massimo di 3′ 10”; sul gruppo) si
sgretolava dopo l’abitato di Ceres, quando si scatenava la bagarre, che vedeva
sganciarsi nel tratto di chiusura  più impegnativo, un terzetto composto da Garosio,
dal cremasco Amici della Viris Maserati  e dal bergamasco Colombo della Palazzago.
Quest’ultimo però non reggeva al ritmo dei due avversari cedendo una trentina di
secondi sul traguardo, ma conquistando tuttavia un’ottima terza posizione. Non
aveva storia invece la volata per la vittoria, ottenuta nettamente dopo un anno di
digiuno dal bravo Garosio.
Paolo Buranello

IMGL5452_a IMGL5339_b

Commenta per primo

Lascia un commento