GIANNI BUGNO, FABIO FELLINE E MARCO BERRY TESTIMONIAL DELLA NUOVA ROSTESE-RODMAN E DEL PROGETTO G2P

In un clima di rinnovato entusiasmo, accentuato dalla piacevole atmosfera natalizia, si è svolta l’altra sera al Teatro
Concordia di Venaria Reale, alle porte di Torino, la festa sociale di fine anno della Rostese-Rodman, che dall’ormai lontano 1959 è una
delle società-simbolo del movimento ciclistico giovanile piemontese.
La serata si è iniziata con l’apprezzatissima performance di Marco Berry, il popolare illusionista, escapologo e conduttore televisivo che si è
reso protagonista di una esibizione denominata “Mind Shock, nessuna scelta è libera”, nel corso della quale, coinvolgendo attivamente il pubblico, ha fornito interessanti spunti di riflessione per migliorare le capacità relazionali di tutti i presenti.
Successivamente lo stesso Berry, coadiuvato dal Presidente della Rostese-Rodman Massimo Benotto e dal segretario-factotum Valter Gualdi, ha presentato tutti i giovani corridori che, nelle varie categorie (dai Giovanissimi agli Juniores) hanno difeso i colori del team di Rosta nel corso del 2017. I più bravi sono stati premiati da alcuni ospiti illustri: il grande Gianni Bugno, il campione cresciuto in casa
Fabio Felline e il Presidente del Comitato regionale della Fci Gianni Vietri. La bella serata si è conclusa con l’assegnazione di un meritato riconoscimento per le aziende che hanno già aderito al progetto G2P (dai Giovanissimi ai Professionisti), l’inedito sistema di sponsorizzazione grazie al quale gli imprenditori aderenti possono operare in sinergia fra di loro ed hanno pertanto la possibilità,
scambiandosi beni e servizi, di recuperare il denaro investito trovando nuove opportunità di business. Attualmente le aziende locali aderenti al Progetto sono 27, ma è imminente l’adesione di alcuni sponsor di livello nazionale.