Nicola Cerame vince al Ghisallo

Domenica 26 settembre si è svolta il 41° TROFEO GIOVANNA CANALI A.M.
a Lambrugo in provincia di Como; gara meglio conosciuta per l’arrivo alla
chiesetta della Madonna del Ghisallo che ha visto un certo Filippo Ganna
vincitore nel 2010
Una gara di 40 km tracciata nelle strade dei paesi di Lambrugo, Merone,
Casletto Di Rogeno, Bosisio Parini, Cesana Brianza, Pusiano, Erba,
Pontelambro, Castelmarte, Canzo, Asso, Lasnigo, Barni, Magreglio
con la salita a La Madonna del Ghisallo a fare da spezza gambe ai corridori.
A rappresentare i colori della S.C. Castellettese al primo anno Esordienti
Nicola Cerame, Fiume Valerio Maurizio, al secondo anno Pellegrini Marco e
Valloggia Gabriele.
La gara unica ha inizio alle 09.50 sotto una pioggia battente, i tuoni che
risuonavano nell’aria e una nebbia fitta che avanzava dalle montagne
circostanti.
Percorso duro fatto di sali e scendi, percorsi attraverso i paesini ricchi di
rotonde, tratti in pavè e dossi per poi concludersi con una salita lunga e
infinita di circa 16 chilometri.
In pochi hanno resistito alla strada e alle avverse condizioni metereologi
che.
Nicola Cerame è arrivato in vetta con un gruppetto di una decina di corridori
del secondo anno vincendo per quanto riguarda la sua categoria e piazzandosi
quarto assoluto al fotofinish.
Una gara mai vinta da una società novarese che porta in alto i colori della
S.C. Castellettese rappresentata in questa giornata anche dalla presenza della
Presidente Gabriella Ambrosi e dai due D.S. Cerame Emanuele e Ernesto
Gusmeroli.
Comunque i quattro rappresentanti della S.C. Castellettese, come ogni
domenica, hanno dato il meglio di loro stessi, sfidando salite, freddo e
compagni di corsa sempre più agguerriti.
Al termine della gara premiazioni al Museo della Bicicletta dove Nicola oltre
alla coppa, ai premi e a un bellissimo mazzo di fiori ha indossato anche la
maglia bianca come miglior esordiente primo anno.
Inoltre, lasciando la timidezza che lo distingue da parte, ha concesso la sua
prima intervista e i suoi primi autografi (la tradizione vuole infatti che il
vincitore firmi la maglia e scriva una frase per poi essere donata agli
sponsor).

CS

foto Ghisallo (2) foto Ghisallo (1)